Il banchiere Topi Manner sostituisce Vauramo alla guida di Finnair

Finnair ha nominato Topi Manner (MSc.Econ), 44 anni, come CEO della compagnia aerea di bandiera finlandese  con decorrenza dal 1 ° gennaio 2019. Manner ha una lunga carriera in posizioni dirigenziali  presso Nordea, il principale gruppo finanziario nei paesi nordici, e dal 2016 ha lavorato in qualità di membro della Direzione del gruppo di Nordea e come responsabile del ramo Personal Banking. Sostituisce Pekka Vauramo, che passa al Metso Group.

“Topi Manner ha una vasta esperienza nel settore dei clienti privati e aziendali e ha svolto un ruolo importante nella trasformazione digitale e nello sviluppo del servizio clienti della sua banca”, ha dichiarato Jouko Karvinen, Presidente del Consiglio di amministrazione Finnair. “Riteniamo che la capacità di guida basata sulle persone di Topi sia un’ottima scelta per una società di servizi come Finnair, che riguarda le persone, sia il personale che i clienti. Finnair si sta trasformando rapidamente negli ultimi anni e continuiamo a progredire sia nell’esperienza verso la clientela  che nella nostra evoluzione. ”

“Finnair è un’azienda iconica e rinnovatrice finlandese con un ruolo nazionale importante. Il team di Finnair ha svolto un eccellente lavoro negli ultimi anni “, afferma da parte sua Topi Manner.” Sono orgoglioso di essere stato scelto per far parte del team competente di Finnair per costruire il futuro dell’azienda e per sviluppare le esperienze legate al volo e al viaggio insieme ai  dipendenti di Finnair. So che le persone di Finnair sono fortemente impegnate per la società il che ci offre una buona base per continuare l’attuazione della strategia della compagnia “. Manner non ha mancato di accennare alla pregressa esperienza bancaria: ha infatti aggiunto che “Dopo due decenni alla Nordea e nel settore bancario, posso guardare indietro e dire che sono orgoglioso di quello che abbiamo raggiunto insieme, costruendo una banca a prova di futuro. Lasciare la Nordea è stata una scelta molto difficile. Sono stato con Nordea tutta la mia vita da adulto e tutta la mia carriera professionale e amo davvero la società. Ma l’opportunità di portare Finnair nella prossima tappa del suo viaggio aziendale è irresistibile. Mi mancherà molto la gente e la cultura del Nordea “.

L’attuale CEO di Finnair, Pekka Vauramo, che assumerà il ruolo di CEO di Metso Group, ha lasciato ora Finnair, la cui guida ad  interim è stata affidata a Pekka Vähähyyppä, Chief Financial Officer, fino al 31.12.2018.

Manner guiderà ora una compagnia in buona salute ed in attivo, nonostante l’incremento dei costi del carburante. Finnair attualmente vola tra Asia, Europa e Nord America ponendo l’accento sulle connessioni veloci via Helsinki, trasportando oltre 12 milioni di passeggeri all’anno. La sua rete collega 19 città in Asia e otto città del Nord America con oltre 100 destinazioni in Europa, ed è stata la prima compagnia aerea europea ad immettere in servizio gli Airbus A350 XWB di nuova generazione.

Dalla semestrale gennaio-giugno 2018, ecco alcuni elementi di rilievo:

I ricavi sono aumentati del 13,7% a 1.350,4 milioni di euro (1.187,7) *.

I posti chilometri disponibili (ASK) sono cresciuti del 18,4%.

Il fattore di carico passeggeri (PLF) è aumentato di 0,1 punti fino all’82,7%.

Il risultato operativo comparabile è stato di 51,8 milioni di euro (28,5). Il risultato operativo è stato di 45,9 milioni di euro (79,1).

Il flusso di cassa netto da attività operative è stato di 281,2 milioni di euro (186,1), e il flusso di cassa netto da attività di investimento è stato di -86,7 milioni di euro (8,6). **

Le entrate unitarie (RASK) sono diminuite del 3,9%. I ricavi unitari a valuta costante sono diminuiti del 2,4%.

Il costo unitario (CASK) è diminuito del 5,4%. Il costo unitario a valuta costante, escluso il carburante, è diminuito del 7,3%.

L’utile per azione è stato di 0,18 euro (0,41).

* Se non diversamente indicato, i confronti e le cifre tra parentesi si riferiscono al periodo di confronto, vale a dire lo stesso periodo dell’anno scorso.

** Nel secondo trimestre, il flusso di cassa netto da attività di investimento comprende 16,0 milioni di euro di investi menti in fondi del mercato monetario o altre attività finanziarie che scadono dopo più di tre mesi. Nel primo semestre sono aumentati in termini netti di 6,1 milioni di euro. Questi rimborsi fanno parte della gestione della liquidità del Gruppo.

La Rondine – 8.9.2018