Slow Fish di Genova, gli eroi del mare, e un pescatore finlandese

E in corso la nona edizione di Slow Fish, a Genova fino a domenica 12 maggio, la manifestazione internazionale dedicata al pesce e alle risorse del mare, organizzata da Slow Food e Regione Liguria con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Comune di Genova e con il sostegno della Camera di Commercio di Genova. Un’edizione molto incentrata sui temi ambientali e sul ruolo che noi consumatori possiamo avere a tutela di questa risorsa, bene comune per l’umanità, ascoltando finalmente gli appelli della scienza. 

Pescatori, esperti, ricercatori chef ed espositori si riuniscono per quattro giorni nel cuore marinaro della città per raccontare, attraverso la chiave di lettura universale del cibo buono, pulito e giusto, le buone pratiche per preservare non solo la salute del mare ma anche il ruolo economico.

 “Genova deve diventare un’agorà, la casa di identificazione delle politiche della gestione del mare, uno spazio permanente sulle tematiche di Slow Fish che veda come protagonisti le istituzioni, le comunità che con il mare si relazionano, la comunità scientifica. Se questa idea troverà il sostegno della politica locale e nazionale, Genova potrebbe diventare il luogo dell’incontro, del dialogo, del confronto. È la cultura che deve diventare guida dell’economia, e un nuovo concetto di rigenerazione del Mediterraneo che restituisca al Mare Nostrum una visione armonica, in sintonia tra tutti i soggetti che intorno al mare vivono” ha dichiarato il presidente di Slow Food Carlo Petrini.

Lauri Hämäläinen (foto lumi.fi)

Testimone di esperienze finlandesi in questa edizione è il pescatore Lauri Hämäläinen, che fa parte di Snowchange, un’organizzazione che lavora con le comunità indigene nelle regioni del nord e negli anni è diventata un punto di riferimento scientifico importante nel dibattito sui cambiamenti climatici e sulle tecniche di pesca tradizionale in queste regioni. Hämäläinen partecipa all’evento Eroi del Mare: volti, esperienze e il lavoro dei pescatori di piccola scala.