David Sassoli incontra Rinne. Clima e valori europei al centro dei colloqui

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il neo presidente del Parlamento europeo David Sassoli e i presidenti dei gruppi politici del Parlamento europeo hanno incontrato a Helsinki il 6 settembre il primo ministro Antti Rinne e il governo finlandese. I temi principali dell’incontro sono stati la crescita sostenibile, il clima e il bilancio a lungo termine dell’UE. Oltre a trattare le priorità della presidenza finlandese del Consiglio dell’UE, la riunione ha discusso anche della cooperazione tra il Consiglio e il Parlamento europeo.

“La Finlandia vuole proseguire con una cooperazione costruttiva e stretta con il Parlamento europeo. Ho visitato il Parlamento europeo a luglio per presentare le esigenze principali della presidenza finlandese del Consiglio e oggi abbiamo continuato la discussione. È stato un piacere vedere che abbiamo una visione comune su molte questioni chiave che sono importanti per il futuro dell’Europa ”, ha dichiarato il Primo Ministro Rinne.

Il clima e la crescita sostenibile sono tra le priorità della Finlandia

Il governo finlandese, il presidente del Parlamento europeo e i leader dei gruppi politici hanno discusso la questione della mitigazione dei cambiamenti climatici e della crescita sostenibile durante la sessione di lavoro.  Obiettivo della Finlandia è quello di consentire la definizione degli elementi chiave della strategia climatica a lungo termine dell’UE in seno al Consiglio europeo entro la fine del 2019. Le discussioni sul clima si stanno svolgendo in varie configurazioni del Consiglio dell’UE e in occasione di riunioni informali dei ministri.

“La politica climatica dell’UE deve creare speranza e prospettive per il futuro dei cittadini europei. Vogliamo che l’UE sia un leader globale nell’azione per il clima e che indichi la strada. Ciò significa un impegno per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. È positivo constatare che anche il Parlamento europeo sostiene ampiamente i nostri obiettivi climatici “, ha aggiunto Rinne.

La politica climatica è ulteriormente sostenuta dalla strategia di crescita promossa dalla Presidenza finlandese, in quanto si concentra su un’Europa competitiva, socialmente inclusiva e neutrale dal punto di vista climatico. Sotto la guida della Finlandia, i principali messaggi del Consiglio su un pacchetto di crescita sostenibile saranno predisposti come base per il lavoro della nuova Commissione europea.

A sua volta, Sassoli ha osservato che “ci sono urgenze in quanto il grande pubblico chiede grandi cambiamenti quando si tratta di politica climatica. Faremo di più. E dovremo essere in grado di affrontare la sfida della minaccia che si pone .Il parlamento ha indicato una serie di obiettivi molto ambiziosi. Una riduzione del 55% delle emissioni di CO2 è ovviamente una grande sfida e quindi vorremmo vedere come la Commissione intende procedere con questo … noi abbiamo riposto la nostra fiducia in questi obiettivi e speriamo che vengano mantenuti “.

Foto di Lauri Heikkinen, Ufficio del Primo MInistro

Discussione del bilancio a lungo termine dell’UE e dei valori comuni

La sessione di lavoro ha inoltre discusso di bilancio a lungo termine dell’UE e di quadro finanziario pluriennale (QFP). La presidenza finlandese intende far sì che i negoziati del Consiglio dell’UE sul QFP siano finalizzati all’esame del Consiglio europeo.

Ulteriore l’argomento della discussione sono stati i valori comuni dell’UE. L’Unione sta esaminando varie misure per rafforzare il rispetto dello stato di diritto e la Finlandia si è impegnata ad avanzare durante la sua presidenza. Per Rinne “Difendere i valori europei e lo stato di diritto significa semplicemente proteggere i cittadini e il loro benessere. Deve essere chiaro che nell’UE non vi è tolleranza zero per le violazioni della democrazia e dello stato di diritto. Ne abbiamo la responsabilità in quanto responsabili delle decisioni, ed è quanto  ci si aspetta anche da noi “.

Sulla questione Brexit, Sassoli ha ribadito la nota posizione UE, ovvero che l’accordo raggiunto all’epoca dalla ex premier May sia il migliore possibile ma di essere disposti ad ascoltare nuove proposte. David sassoli ha anche incontrato un gruppo di giovani  finlandesi ed ascoltato le loro opinioni ed aspirazioni sull’Europa.

La visita della Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo è iniziata giovedì 5 settembre con un evento pubblico nella nuova biblioteca centrale di Helsinki, Oodi. In programma anche una visita al parlamento finlandese.