Kela, Migri, tasse: cosa cambia nel 2020

Per non farvi cogliere impreparati dal nuovo millennio abbiamo raccolto la lista dei principali cambiamenti entrati in vigore nel 2020, tra cui alcune modifiche previste dal governo Rinne e confermate da quello Marin.

Aumentano le tariffe del Migri, ma diminuiscono quelle della polizia

La richiesta di cittadinanza costerà 420€ se fatta online (40€ in più), e quella cartacea salirà a  520€. Aumenta di 40€ anche la richiesta di permesso di soggiorno cartacea (ora 640€), e di 90€ quella online (che arriva a 490€).

Per migliorare l’efficienza, il Migri inizierà anche a far pagare 50€ se non ci si presenta agli appuntamenti. Le statistiche del ministero dell’Interno mostrano oltre 3000 casi di appuntamenti non cancellati nei primi otto mesi del 2019.

Il prezzo per la carta d’identità scende da 58€ a 54€ se fatta allo sportello, mentre la richiesta online passa da 54€ a 45€. Per chi è cittadino finlandese, il passaporto costa due euro di meno, quindi 51€, che diventano 45€ se richiesto online. Se si richiede anche una carta d’identità allo stesso tempo, il prezzo complessivo sarà di 97€ per la richiesta cartacea e 85€ per quella online. 

Benzina, bibite e sigarette

Come dettato dal programma di governo, dall’anno prossimo aumenteranno le tasse su alcune categorie di prodotti, con effetti diretti sui prezzi al consumo.

Per le bibite zuccherate è previsto un aumento del 3%, e in generale una crescita dell’1% dei prezzi delle bevande.
La Finlandia è già uno dei Paesi più costosi per i fumatori (un pacchetto costa in media 6,7€), e diventerà ancora più caro con aumenti fino a 45 centesimi per pacchetto. E, come previsto dal piano che vuole la nazione “smoke free” entro il 2030, ci saranno anche aumenti anche nel 2021.

L’accisa sulla benzina aumenterà di 6,3 centesimi (6,9 per il diesel), ma solo dal primo agosto 2020.

Fine dell’aktiivimalli

La parte più contestata della riforma del lavoro fatta dal governo Sipilä, il cosiddetto aktiivimalli (che prevedeva riduzioni dei sussidi di disoccupazione a chi non si dimostrasse “attivo”), è abolita a partire dal primo gennaio 2020.

Un altro cambiamento relativo al lavoro sarà che la responsabilità per le politiche dell’immigrazione di lavoratori, studenti e ricercatori passerà dal ministero dell’Interno a quello dell’Economia.

Permesso per comprare beni immobili per cittadini non-UE

I cittadini e le aziende extracomunitarie che hanno intenzione di comprare una casa o un terreno in Finlandia (con eccezione delle isole Åland, che hanno già una legislazione separata) dovranno richiedere un permesso speciale al ministero della Difesa prima dell’acquisto. Il provvedimento è stato preso in seguito a un’indagine che ha portato a galla numerose attività illecite collegate a immobili di proprietà russa nell’arcipelago finlandese.

Il costo per il permesso dovrebbe essere intorno ai duecento euro e la pratica potrebbe durare fino a tre mesi.

Aumentano le tasse, ma solo per le fasce medio-alte

Per finanziare gli investimenti del nuovo governo ci sono cambiamenti sulle tasse e deduzioni.

Per chi riceve lo stipendio medio di 3400€ mensili, la pressione fiscale sale di 0,4% al 30,8%, circa 160€ annui. Sotto i 24000€ annui però le tasse scendono leggermente. 

Come previsto dal programma di governo, dal 2020 sono ridotte le deduzioni sugli interessi dei mutui (scendono dal 25% al 15%, calando progressivamente fino a scomparire nel 2023) e anche il kotitalousvähennys, voce sotto cui si potevano scalare i costi per lavori di ristrutturazione e manutenzione degli immobili (comprese le pulizie domestiche). Il massimo detraibile sarà il 40% fino a un massimo di 2250€, 10% e 150€ in meno rispetto al 2019.

Aumentano di 10€ al mese i sussidi per i figli (lapsilisä), crescono di un paio di euro mensili anche il congedo parentale, il sussidio di disoccupazione e la malattia. Anche per le pensioni minime è previsto un aumento, come avevamo già discusso qui

Altri cambiamenti

Dal 2020 le infermiere potranno prescrivere direttamente alcuni medicinali per alcune delle malattie più comuni, come il diabete, asma, allergie alcune malattie cardiovascolari.

Il governo ha anche stanziato 100 milioni di euro per migliorare l’efficienza energetica degli edifici privati e si potranno  ricevere fino a 6000€ per abitazione.

Scompare anche un’altra riforma del precedente governo relativa agli asili, che limitava il diritto di accesso nel caso entrambi i genitori fossero a casa. 

Per chi abita nella zona della capitale il costo dei biglietti del trasporto pubblico cala del 2,4% per le tratte più lunghe, ma gli R-Kioski inizieranno a applicare un supplemento per la vendita dei biglietti HSL.

Infine il Maistraatti e Väestörekisterikeskus si fondono in una nuova organizzazione, il Digi- ja väestötietovirastoksi (DVV).