Banca di Finlandia, la ricetta per il dopo crisi

La pandemia in corso ha causato una crisi economica globale a causa della quale la produzione mondiale dovrebbe contrarsi più che durante la grande crisi finanziaria del 2008. La durata e la profondità della crisi dipenderanno da quanto tempo rimarranno in vigore le misure di contenimento necessarie imposte e dal successo delle misure di politica economica nella prevenzione di fallimenti e disoccupazione.

L’attuale crisi economica è di natura globale. Intervenendo alla presentazione di una pubblicazione della Banca di Finlandia, il suo Governatore Olli Rehn ha affermato:“Molte economie emergenti stanno affrontando difficoltà non solo a causa degli effetti economici diretti della pandemia, ma anche a causa del calo dei prezzi delle materie prime e di un deflusso di capitali. Oltre la metà dei membri del Fondo monetario internazionale ha contattato il Fondo per finanziamenti di emergenza”.

L’inizio della crisi causata dal coronavirus si è riflesso in una maggiore volatilità dei prezzi e in domanda di liquidità. La BCE ha introdotto nuove misure per stabilizzare l’attività economica e i mercati finanziari. Queste misure mirano a mantenere la disponibilità creditizia all’economia reale ed a prevenire effetti negativi a lungo termine sull’economia.

Nel 2020, gli acquisti di attività legate alla pandemia ed ad altre attività dell’Eurosistema ammonteranno a oltre 1000 miliardi di euro. Inoltre, alle banche viene fornito un rifinanziamento a più lungo termine a condizioni molto favorevoli e sono stati allentati i requisiti di garanzia. ‘Il Consiglio direttivo della BCE farà tutto il necessario per garantire condizioni di finanziamento di sostegno. Continueremo a monitorare la situazione e saremo pronti ad adeguare tutte le nostre misure, a seconda dei casi. Chiediamo agli Stati membri di rafforzare la cooperazione paneuropea e che i governi adottino misure a sostegno dell’economia “, ha concluso il Governatore Rehn. Un migliore coordinamento delle politiche fiscali e monetarie assicurerebbe che l’economia possa riprendersi il prima possibile.

Anche la Finlandia è sull’orlo di una recessione. Nella fase acuta, le aziende e le famiglie vengono sostenute in una situazione in cui i flussi di reddito si sono prosciugati. “I fallimenti societari diffusi e una rapida crescita della disoccupazione sarebbero particolarmente dannosi per le prospettive a lungo termine per l’economia. Il danno a lungo termine può essere prevenuto con soluzioni nazionali ed europee comuni “, ha sottolineato Rehn.”Durante la crisi, è necessario aumentare il livello del debito delle amministrazioni pubbliche per risolvere la situazione sanitaria e sostenere l’economia“, ha dichiarato il consigliere di amministrazione della Banca di Finlandia Lauri Kajanoja nella stessa occasione. “Successivamente, sarà ancora più necessario migliorare la sostenibilità a lungo termine delle finanze delle amministrazioni pubbliche.” Si renderanno  più che mai necessarie riforme che migliorino le condizioni per un aumento dell’occupazione e una lenta crescita della spesa pubblica.

Il rischio di un livello di disoccupazione costantemente più elevato aumenterà se le misure di contenimento resteranno in vigore per un periodo prolungato. Una volta revocate tali misure, l’obiettivo principale è il ritorno dell’occupazione su un percorso di crescita. “Per garantire che la ripresa della domanda possa, nel tempo, stimolare la produzione e l’occupazione, è importante che le imprese siano in grado di mantenere la propria forza lavoro qualificata. Ciò consentirà loro di sviluppare ed espandere le proprie attività “, ha sottolineato Kajanoja.

Una volta superata la crisi, si dovranno affrontare problemi diversi, sostenere l’equilibrio economico e la capacità produttiva, rendendosi ancora necessari investimenti nel settore della mitigazione dei cambiamenti climatici, nonché politiche a sostegno dell’istruzione, della ricerca e dello sviluppo e della prevenzione dell’esclusione sociale.

Foto del titolo: Monumento a Snellman, da keskisuomalainen.fi