La Finlandia riapre le frontiere ai paesi vicini, Svezia esclusa

La Finlandia ha deciso di revocare le restrizioni, decise per la pandemia, sui viaggi verso diversi paesi nordici e baltici a partire da lunedì 15 giugno, ma la Svezia resta per ora esclusa. Il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha dichiarato venerdì che le relazioni tra Finlandia e Svezia sono solide, nonostante la decisione del suo paese di mantenere in vigore le restrizioni ai viaggi, legate al coronavirus, per il suo vicino nordico. Il ministro degli interni svedese Mikael Damberg aveva commentato che la decisione finlandese era è stata deludente ma che non avrebbe deteriorato le relazioni generali tra i due paesi.

Da lunedì 15, quindi, sono revocati i controlli alle frontiere per chi si reca dalla Finlandia in Estonia, Lettonia, Lituania, Danimarca, Norvegia e Islanda, rendendo possibile il viaggio verso questi paesi senza una quarantena obbligatoria di 14 giorni all’arrivo.

“Sfortunatamente, la situazione epidemica in Svezia è così grave che non possiamo eliminare le restrizioni riguardanti la Svezia”, ​​ha dichiarato la ministra degli interni finlandese Maria Ohisalo durante una conferenza stampa del governo. “Ma la Svezia rimane un paese importante per noi e elimineremo le restrizioni non appena sarà possibile”, ha aggiunto.

L’epidemia ha colpito la Svezia più duramente della Finlandia, così come di altri paesi della regione, con oltre 46.000 casi confermati di Covid-19,  mentre la Finlandia ne ha diagnosticato poco più di 7000. Nel frattempo, il bilancio delle vittime di Covid in Finlandia ha raggiunto il numero di 325 al 11.6, rispetto alle 4800 vittime svedesi.Secondo Haavisto “Le decisioni della Finlandia sono state piuttosto uniche rispetto ad altri paesi nordici, ma sembra che le restrizioni abbiano contribuito a frenare la pandemia, ed ora ne sappiamo di più”, e ritiene che non vi sia motivo di ritenere che la cooperazione della Finlandia con la Svezia sia in pericolo.

Haavisto ha spiegato di aver chiarito alla sua controparte svedese, Ann Linden, come la Finlandia avesse preso la sua decisione sulla base del motivo principale costituito dallo sviluppo dell’epidemia in Svezia. E che tuttavia la situazione viene rivista ogni paio di settimane per cui la Finlandia sarà lieta di revocare le restrizioni ai viaggi anche per il traffico svedese. La Svezia non ha emesso restrizioni di viaggio durante la pandemia di coronavirus, secondo Damberg.

Le frontiere verso l’Italia potrebbero essere riaperte dopo il 14 luglio.

(foto del titolo © Lauri Heikkinen VNK. Siamo pronti a far fronte alle richieste dei diritti)