Le migliori università del mondo. I piazzamenti di Finlandia e Italia

La diciassettesima edizione del QS World University Rankings elenca le mille migliori università del globo per l’Anno accademico 2020/21. In vetta alla classifica quattro università americane (prima la MIT di Boston), e quinta la prima delle europee, l’Università di Oxford.

L’analisi si basa su una ricerca rigorosa che include le opinioni di oltre 100 mila docenti, accademici e ricercatori e di 51.649 manager e direttori delle risorse umane. Comprende inoltre l’analisi di 18.530.368 pubblicazioni scientifiche e 138.397.765 citazioni.

Ottimi i piazzamenti registrati dalle università finlandesi. Che vengono classificate in quest’ordine. Prima l’università statale di Helsinki che si colloca al 107° posto. La più antica del paese, ha circa 32 mila studenti iscritti. Segue la Aalto University di Helsinki  in posizione 134. Nata nel 2010, dalla fusione di tre precedenti facoltà, oggi ha più di 12 mila studenti. Terzo ateneo tra i finlandesi, in posizione 287, è l’Università di Turku, la seconda del paese per dimensioni, con oltre 20 mila studenti. Università di Jyväskylä, con circa 15 mila studenti, è in posizione  346; l’Università di Oulu è al 374° posto.

Gli atenei italiani considerati migliorano il piazzamento dell’anno prima, come il Politecnico di Milano (137° in classifica) che, salendo di dodici posizioni, si conferma per il sesto anno consecutivo la prima Università italiana. Anche l’antica Università di Bologna guadagna diciassette posizioni, saltando al 160° posto, mentre la Sapienza di Roma scala trentadue posizioni, conquistando il 171° posto. Performance importante anche quella del Politecnico di Torino che avanza di ben quaranta posizioni e si classifica al 308° posto.

Con 36 università classificate, l’Italia è il settimo Paese più rappresentato al mondo in questa edizione del QS World University Rankings e il terzo in Europa, dopo il Regno Unito e la Germania. In particolare: quella di Bologna è l’Università più apprezzata dalla comunità accademica internazionale, seguita dalla Sapienza. Il Politecnico di Milano è il più apprezzato dai recruiter internazionali mentre la Bicocca di Milano è la prima in Italia e 115a al mondo per Citations per Faculty, l’indicatore che misura l’influenza della ricerca prodotta, seguita dall’Università degli studi di Napoli Federico II.