A Helsinki il festival della fotografia in mostra per strada

L’Helsinki Photo Festival espande i confini dell’esplorazione della fotografia in Finlandia e riporta le mostre per strada. Nonostante la crescente ondata di cancellazioni di eventi culturali, che ha investito la scena culturale in tutto il mondo, Helsinki Photo Festival è andato avanti e ha costruito il suo programma per il festival in corso questa estate. Il titolo, Trust, sembra un invito a credere nella potenza dell’arte.

Per il periodo di dodici settimane, dal 7 luglio al 30 settembre, l’evento sta attirando gli appassionati dei media visivi a mostre fotografiche sparse per tutta la città di Helsinki. Le mostre si tengono presso monumenti storici, magazzini, centri d’arte, gallerie, parchi e aree sul lungomare della capitale. La maggior parte delle mostre all’aperto può essere goduta in qualsiasi momento della giornata, gratuitamente.

Questa terza edizione offre agli appassionati di fotografia mostre di 58 fotografi internazionali e nordici sparsi in tutta la città. Il principale polo espositivo all’aperto nel 2020 è allestito nei locali del Museo Nazionale di Finlandia. Gli stand espositivi modulari, unici nel loro genere, espongono le immagini curate delle opere più popolari dei vincitori del bando a chiamata aperta del festival sulle pareti che circondano il parco del cortile del museo su Museokatu e Töölönkatu. Inoltre, il cortile estivo del museo ospita fotografi emergenti finlandesi e nordici nel Nordic Village.

Il Nordic Village è un format espositivo a supporto dei fotografi nordici nuovi e innovativi. Dal 2018 questo progetto ha selezionato, nominato e presentato artisti provenienti da tutti e cinque i paesi nordici e organizzato conferenze con artisti, mostre e seminari con il supporto delle ambasciate nordiche. Gli artisti vengono selezionati da una giuria di responsabili del concorso a chiamata aperta del festival.  

Foto di Melissa Iannello

Gli italiani Melissa Ianniello, Ciro Battiloro e Laura Liverani sono tra i 50 artisti vincitori della selezione di quest’anno. Per quanto riguarda le mostre personali, è di rilievo l’artista visiva svedese-americana Florence Montmare con il suo omaggio a Ingmar Bergman, Scenes from an Island. La mostra è allestita nella parte meridionale del cortile estivo del Museo Nazionale e può essere visitata tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00.

Foto Florence Montmare

In collaborazione con il Centro Culturale Stoa, 16 finalisti del tema Trust sono esposti alla Balcony Gallery (fino al 30.8) a Itäkeskus. La fotografa indonesiana Dilla Djalil Daniel (nata nel 1966), presenta una personale per la raccolta fondi nella hall dell’hotel Klaus K dal 14 agosto al 30 settembre con le sue toccanti immagini di oranghi senzatetto che hanno ispirato i protettori delle specie in via di estinzione in tutto il mondo.

Tutti gli eventi teorici e pedagogici dell’Helsinki Photo Festival si svolgono presso il Museo Nazionale di Finlandia. Un workshop di master class è fissato per il 2-3 settembre con un curatore di Barcellona, Moritz Neumüller. Uno dei momenti salienti del festival sono i seminari Helphoto, in programma il 4 e il 10 settembre (12-15).

Il 10 settembre, due dei fotografi più noti, il finno-americano Arno Rafael Minkkinen (nato nel 1945) e il finlandese Stefan Bremer (nato nel 1953) discutono dei loro tre decenni di carriera artistica e formazione fotografica. Inoltre, durante i mesi di agosto e settembre, l’affermato fotografo americano Curt Richter (15.8 e 12.9.) conduce alcuni workshop su “Fotografia di ritratti / Illuminazione e tecniche di base”.

Altri eventi verranno aggiunti e potranno essere trovati nella sezione eventi fotografici del sito ufficiale di Helsinki Photo Festival. “Noi, dell’associazione Helsinki Photo Festival, puntiamo a fare di Helsinki la nuova capitale fotografica del Nord. Siamo molto orgogliosi di questa terza edizione del nostro festival annuale e di avere partner forti e liberi, esperti internazionali e sostenitori che ci aiutano ad accelerare questa visione e ad arricchire la scena della cultura visiva in Finlandia “, afferma il direttore artistico Rafael Rybczynski.

L’organizzatore, Helsinki Photo Festival ry, è un’associazione senza scopo di lucro e una piattaforma che promuove e diffonde informazioni sulla fotografia. L’iniziativa principale è aumentare la visibilità della fotografia contemporanea attraverso eventi e attività di apprendimento per dare ai partecipanti l’opportunità di sviluppare i loro progetti e la loro indipendenza artistica. Helsinki Photo Festival 2020 è sostenuto dal Ministero della Cultura e dell’Istruzione, Stiftelsen Tre Smeder e città di Helsinki.

Info qui.

(Foto del titolo di Florence Montmare. Per le immagini pubblicate, siamo pronti a rispondere dei diritti relativi)