La Finlandia invia altri aiuti all’Ucraina

Su proposta del governo, il Presidente della Repubblica Sauli Niinistö ha deciso ieri 27 febbraio che la Finlandia aumenterà i suoi aiuti all’Ucraina e fornirà anche dispositivi di protezione militare per assistere il paese.

L’aiuto è concesso ai sensi della legge sull’adozione di decisioni concernenti la fornitura e la richiesta di assistenza internazionale.  Il Ministero della Difesa è l’autorità responsabile degli aiuti.

La Finlandia invierà in Ucraina 2.000 giubbotti antiproiettile, 2.000 caschi compositi, 100 barelle e attrezzature per due centri di assistenza medica di emergenza.

Foto: Suomen puolustusvoimat

Il governo ha inoltre concesso all’Estonia una licenza per riesportare in Ucraina cannoni e relative munizioni che l’Estonia aveva precedentemente acquistato dalla Finlandia.

La Finlandia sostiene l’iniziativa dell’Alto rappresentante dell’UE di utilizzare il Fondo europeo per la Pace per assistere l’Ucraina anche sotto forma di materiale militare.

Inoltre, nei prossimi giorni la Finlandia invierà assistenza materiale umanitaria all’Ucraina attraverso il meccanismo di protezione civile dell’UE.  L’assistenza comprende tende e dispositivi di protezione medica.  La Finlandia raccoglierà e fornirà più materiale all’Ucraina nelle prossime settimane. 

Il ministero dell’Interno è l’autorità responsabile dell’assistenza che sarà coordinata dal Centro europeo di coordinamento della risposta alle emergenze (ERCC), che ha ricevuto la richiesta dell’Ucraina.  Diversi Stati membri dell’UE hanno risposto alla richiesta.

La Finlandia ha deciso già il 17 e 24 febbraio di concedere all’Ucraina un totale di 14 milioni di euro in un nuovo sostegno finanziario.  Di questi, 8,2 milioni di euro sono assistenza umanitaria e 5,8 milioni sono finanziamenti per la cooperazione allo sviluppo.  In totale, il sostegno della Finlandia all’Ucraina per il 2014-2022 ammonterà a circa 85 milioni .

La Finlandia condanna fermamente le azioni militari della Russia in Ucraina e sostiene l’indipendenza, la sovranità, l’autodeterminazione e l’integrità territoriale dell’Ucraina.  Le operazioni militari russe hanno causato un’emergenza umanitaria su larga scala in Ucraina.  Il Governo informerà il Parlamento della questione e valuterà anche la possibilità di nuove misure di sostegno.

Dal 27 febbraio, la compagnia aerea finlandese, Finnair, sospende i voli nello spazio aereo russo per una settimana.  Con questo, si prepara per le possibili modifiche normative imminenti.  Ciò significa che i voli per Seoul, Osaka, Tokyo e Shanghai in Asia e per Mosca e San Pietroburgo in Russia sono cancellati dal 27 febbraio al 6 marzo 2022. Continua a volare a Bangkok, Phuket, Singapore e Delhi ma il tempo di viaggio sarà  circa un’ora in più. 

Aggiornamenti su: finnair.com/travelupdates.

(Foto del titolo: settembre 2019 di Riikka Hietajärvi/Tasavallan presidentin kanslia)