La spesa a casa: nuove frontiere degli acquisti online in Finlandia

Con il buio e il freddo dell’inverno non sempre si ha voglia di uscire a fare la spesa, e la prospettiva di trasportare le borse delle compere tra la neve non è tra le più allettanti. Soprattutto a Helsinki e dintorni, però, è possibile farsi arrivare la spesa direttamentea  casa con costi di consegna più che accettabili. La spesa online in Finlandia è un affare da 48 milioni di euro all’anno, in intensa crescita anni ma ancora marginale, in quanto riflette solo lo 0,3% degli acquisti di alimentari nel Paese. Il livello di popolarità della spesa online è comparabile a quello dell’Italia e molto distante dal 3% della vicina Svezia. Anche perché solo recentemente il duopolio Kesko-SOK ha iniziato a investire seriamente in questo ambito, migliorando i servizi ed espandendo le aree geografiche in cui è possibile acquistare online.

Ci sono anche degli attori senza un supermercato fisico di riferimento, il più grande di questi è Kauppahalli24, attivo dal 2014 che fa circa 800 consegne settimanali e ha un fatturato di 2,4 milioni di euro. Per questo articolo abbiamo provato il servizio di consegna a domicilio di Citymarket (Kesko), l’Alepa Kauppakassi / Foodie (S-Ryhmä) e Kauppahalli24. I negozi più piccoli, come ruoka.net o ekamarket.com, non sono stati inclusi.

Dei tre, Kauppahalli24 è l’unico a non offrire consegna rapida, andando a prendere le merci dai fornitori necessita infatti di almeno 48 per eseguire un ordine. Gli altri due si appoggiano su un supermercato fisico (un Citymarket o un Prisma), e Kauppakassi ha anche un centro di distribuzione dedicato a Vantaa. Oltre la consegna a domicilio è possibile, a costi inferiori, prelevare la spesa già impacchettata a un supermercato o, nel caso di Kauppahalli24, in un punto di raccolta DB-Schenker. Kauppakassi, se si ordina prima delle 12 (o delle 9 il sabato), può consegnare in giornata.

Le spese di consegna variano, Citymarket che ha un prezzo fisso di 9,90 (gratis sopra 130€ di spesa), Foodie e Kauppahalli hanno sistemi variabili, nel primo paga a seconda della rapidità o l’esattezza dell’ora della consegna, nel secondo una matrice che incrocia l’esattezza della consegna con la somma della spesa.

spesab

Esempi dei prezzi per Kauppahalli24 (sinistra) e Alepa kauppakassi (destra)

Per Citymarket e Kauppakassi i prezzi dei prodotti sono gli stessi dei supermercati fisici e l’assortimento è vasto, ma per motivi legali non include alcolici, e i prodotti freschi dei banconi della carne e del pesce sono limitati (e ordinabili solo a multipli di 0,5 kg) o, nel caso di Foodie, quasi completamente assenti. Kauppahalli24 ha prezzi comparabili a quelli degli altri supermercati, oltre 6000 articoli in vendita, e offre una buona selezione di pesce e carne freschi, che vengono però venduti solo in pacchi sottovuoto di circa un chilo.

La maggior parte dei prodotti sono confezionati, anche se tutti e tre i negozi hanno una discreta selezione di frutta e verdura fresche, che si possono comprare anche a pezzo o incrementi di 100g. In questi ultimi casi il prezzo esatto viene calcolato solo al momento della consegna, per questa possibile variazione di prezzo Foodie blocca sulla carta di credito il 15% in più della somma totale della spesa, fino al momento della consegna in cui viene conguagliata; Kauppahalli24 invece arrotonda sempre per eccesso al momento del pagamento e rimborsa la differenza dopo qualche giorno.

Per esperienza personale Foodie ha la peggior qualità di merce fresca, mentre sia Citymarket che Kauppahalli consegnano frutta e verdure fresche e in buone condizioni. Nei casi in cui i prodotti consegnati siano scaduti o marci, mandando una foto al servizio clienti si viene prontamente rimborsati. Solo raramente mi è capitato di vedermi consegnare prodotti molto vicini alla data di scadenza.

Sono disponibili anche i surgelati, dato che tutti i furgoni che fanno le consegne sono refrigerati ed è possibile mantenere la catena del freddo.

spesaonline2

L’esperienza online è più o meno simile in tutti e tre i negozi, i prodotti sono organizzati per categorie o rintracciabili col motore di ricerca interno, ci sono spesso offerte e ricette/idee. Le prime volte trovare tutti i prodotti può richiedere tempo, ma poi si possono usare i propri ordini come base per l’ordine successivo e il procedimento si sveltisce. Per completare la spesa bisogna creare un account (inserendo l’indirizzo viene confermato che si vive in una zona in cui si effettuano le consegne) e, una volta riempito il carrello virtuale, si procede alla scelta del giorno e orario di consegna e al pagamento con carta di credito o i codici bancari.

In caso il prodotto ordinato non sia disponibile, Kauppakassi e Citymarket possono rimpiazzarlo con uno equivalente (opzione che può essere disattivata). Kauppahalli24 invece la mattina della consegna invia uno SMS con la lista di prodotti non inclusi, ma non offre la possibilità di sostituzione.
Tutti e tre i servizi offrono le notifiche standard come la ricezione dell’ordine, Kauppahalli24 invia anche uno SMS circa un’ora prima della consegna con un link in cui si può seguire sulla mappa la posizione in tempo reale del furgone. Simili notifiche arrivano in caso la consegna sia in ritardo.

La spesa viene poi portata direttamente alla porta di casa, non resta che spacchettare e godersi il tempo risparmiato, infatti che secondo le statistiche fare la spesa online fa risparmiare in media 2 ore a settimana.
Personalmente l’ho trovata vantaggiosa anche perché, limitando gli acquisti d’impulso e costringendo a una pianificazione, fa anche risparmiare denaro. La trovo utile per una spesa settimanale in cui si ordinano prodotti confezionati a media-lunga conservazione, surgelati, latte e cose pesanti e ingombranti. Per i prodotti freschi continuo però a preferire l’acquisto al mercato o al banco.

La Rondine 1.2.2019