L’IFAD riceve dalla Finlandia un prestito di 50 milioni di euro

Foto VNK

FLa Finlandia ha deciso di concedere un prestito di lungo periodo al Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), in connessione con la visita in Finlandia del Presidente dell’IFAD il 13-14 marzo. Il 7 marzo scorso, il ministro finlandese del commercio estero e dello sviluppo, signora Anne-Mari Virolainen ha deciso di concedere il prestito il cui importo è di 50 milioni di euro e il periodo di rimborso di 40 anni. Il prestito è concesso dallo stanziamento per investimenti nella politica di sviluppo nell’ambito della cooperazione allo sviluppo.


Il prestito concesso all’IFAD completa in modo significativo il lavoro che la Finlandia sta facendo per migliorare la sicurezza alimentare nei paesi in via di sviluppo. Nel suo lavoro l’organizzazione sottolinea anche problemi di uguaglianza e clima, materie perfettamente in linea con gli obiettivi della Finlandia. I progetti aiutano i piccoli agricoltori ad adattarsi ai cambiamenti climatici e quasi la metà dei beneficiari sono donne “, afferma Anne-Mari Virolainen.

Una delle priorità chiave nel lavoro dell’IFAD è l’obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite per sradicare la povertà estrema e la fame. Ci sono ancora più di 800 milioni di persone che vivono in fame nel mondo, e circa 2 miliardi soffrono di cattiva qualità del cibo. A causa del cambiamento climatico e dei conflitti questi numeri stanno crescendo di nuovo. L’IFAD sostiene i piccoli agricoltori: producono oltre l’80% del cibo consumato nei paesi in via di sviluppo, ma spesso soffrono la fame da soli.

L’IFAD opera allo stesso modo delle istituzioni finanziarie internazionali per lo sviluppo, concedendo finanziamenti sotto forma di donazioni e crediti a lungo termine ai paesi in via di sviluppo. Oltre a questo prestito, la Finlandia partecipa all’undicesimo round di ricostituzione finanziaria dell’IFAD con una donazione tradizionale di 10,6 milioni di euro.

La sottoscrizione dell’accordo di prestito tra la Finlandia e l’IFAD è prevista durante la visita del presidente Gilbert Houngbo in Finlandia. All’ordine del giorno, inoltre, nelle discussioni tra il ministro Virolainen e il presidente Houngbo (foto Ambasciata Finlandia), come le competenze e il know-how della Finlandia possano essere ancora meglio utilizzati nel lavoro dell’IFAD.

Siamo appena diventati membri del comitato esecutivo dell’IFAD e questo offre un’eccellente opportunità per influenzare la sua attività”, afferma il ministro Virolainen.

Giovedì 14 marzo è in programma un seminario per le parti interessate sul tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici dei piccoli agricoltori nei paesi in via di sviluppo e il presidente Houngbo terrà il discorso di apertura.

La Rondine – 14.3.2019